Mobile

Spotify diventerà leader dell’intrattenimento audio

Oggi, è una giornata abbastanza piena per le notizie che riguardano il più famoso servizio di streaming musicale, Spotify. Dopo aver parlato di ban per le versioni modificate con ad block, adesso si parla di nuove funzionalità che arriveranno all’interno dell’applicazione.

Spotify: podcast e conti in attivo

In una lettera agli investitori, Spotify vede nel bilancio dell’ultimo trimestre del 2018 tutti i conti in attivo, sia il reddito operativo, che il reddito netto e il flusso di cassa. Fautori di questo risultato sono gli iscritti, passati in un anno da 191 a 207 milioni, e l’aumento della quota di quelli premium da 87 a 96 milioni.

Il piano dell’azienda è chiaro, diventare leader dell’intrattenimento audio, sia in musica che in podcast o addirittura in radio per un prossimo futuro. I podcast infatti sono in crescita, lo hanno notato Google, Apple e anche Amazon. Spotify non sarà da meno e continuerà a investire in questa funzione.

Spotify: e le versioni craccate che fine fanno?

L’azienda, come abbiamo anche già scritto stamattina per gli ad blocker, aggiorna di continuo i termini e le condizioni per poter usare la propria applicazione. Questo però non vieta agli utenti di scaricare e installare una versione craccata dell’applicazione sul proprio dispositivo senza rischiare il ban.

Spotify

Sul web esistono moltissimi modi che vi permettono di avere Spotify in modo totalmente gratuito attraverso delle mod. Vi possiamo parlare di un metodo che utilizza degli store alternativi disponibili sia per iOS che per Android, Tweakbox e TuttApp, che permettono di installare Spotify++.

Spotify

Un’ulteriore modo per craccare l’applicazione è scaricare direttamente il file APK sul vostro dispositivo Android o scaricare l’app IPA sul vostro iPhone senza jailbreak. Ovviamente fare ciò non è legale e può comportare il ban dall’applicazione, pagate sempre ciò che utilizzate.

Tags
Back to top button

AdBlock Rilevato

Questo sito non contiene annunci invasivi. Vi preghiamo di disabilitare AdBlock per poter continuare a navigare