Mobile

Huawei P30 Pro: primi punteggi su Geekbench non al top

Si avvicina la presentazione della nuova gamma Huawei P30, in particolare Huawei P30 Pro, attesa a Parigi il prossimo 26 marzo. Si intensificano gli avvistamenti dei nuovi smarpthone in diversi siti, tra cui Geekbench, identificato con la sigla VOG-L29.

Huawei P30 Pro: punteggi ottenuti su Geekbench

I punteggi ottenuti da Huawei P30 Pro su Geekbench non sono tra i più alti visti. Il punteggio ottenuto in single cor è pari a 3.251, mentre quello in multi core si ferma a 9.670. Sono risultati mediamente inferiori rispetto a quelli ottenuti da Huawei Mate 20 Pro, in cui troviamo lo stesso SoC, Kirin 980.

Huawei P30 Pro

Anche a questo giro vediamo quindi protagonista questo SoC, il Kirin 980 realizzato con processo produttivo a 7nm dotato di CPU octa core e affiancata da un GPU Mali-G76MP10 e una doppia NPU.

Huawei P30 Pro: punteggi ottenuti su AnTuTu

Huawei P30 Pro, identificato dalla sigla VOG-L29 è apparso anche nel sito di benchmark AnTuTu. Vengono confermate quindi alcune delle specifiche tecniche si cui si parlava. Troviamo un display con risoluzione FHD+, SoC Kirin 980 con GPU Mali G76-MP10, 8 GB di RAM con 256 GB di storage interno.

Huawei P30 Pro

In questo benchmark P30 Pro ha ottenuto un punteggio, anche qui come su Geekbench, non proprio al top. Il punteggio è pari a 286152 punti ed inferiore a quello registrato da Mate 20 Pro su cui troviamo la stessa piattaforma hardware.

Il SoC, Kirin 980 dovrebbe offrire una NPU più performante rispetto ad altri SoC. Sono due in particolare i SoC concorrenti in questo caso: lo Snapdragon 855 e l’Exynos 9820. Il SoC di Qualcomm raggiunge i 3.500 punti in single core e gli 11.000 in multi core, il chip Samsung, invece, arriva a 4.300 punti in single core e a 10.500 in multi core. Insomma si tratta di una bella sfida tra i tre SoC, protagonisti degli ultimi smartphone usciti sul mercato.

Tags
Back to top button
it_ITItalian
en_USEnglish it_ITItalian

AdBlock Rilevato

Questo sito non contiene annunci invasivi. Vi preghiamo di disabilitare AdBlock per poter continuare a navigare