Apple

Google ha scoperto un problema rigurdante i sistemi Apple

Tre mesi fa, i ricercatori di cybersicurezza della divisione Zero Project di Google hanno trovato e denunciato una falla nei sistemi di sicurezza nel MacOS. Dopo circa novanta giorni, Apple non ha ancora rilasciato nessun tipo di patch: questo comportamento ha suscitato molte critiche da parte degli utenti.

Apple: quali sono le conseguenze della falla?

Jann Horn e Ian Beer sono gli ingegneri che hanno scoperto la falla. Il problema riscontrato risiede nel modo in cui il software (con il compito di fornire ai processi in esecuzione un accesso sicuro all’hardware) consenta la manipolazione, da parte di qualsiasi utente, dei file system senza richiedere l’autorizzazione al dispositivo Apple.

Questa vulnerabilità consentirebbe di effettuare modifiche impreviste alla memoria condivisa tra i processi. Senza questa falla, la protezione Cow del gestore della memoria richiede una copia del file in questione. (Quando si vuole effettuare una copia del file system).

I ricercatori di Google bacchettano Apple

È importante che la memoria copiata sia protetta da successive modifiche del processo di origine, altrimenti il processo di origine potrebbe essere in grado di sfruttare le doppie letture nel processo di destinazione”.

apple

Le dichiarazioni sopracitate sono state rilasciate dal team di Google che è riuscita a scoprire la falla e che, pur denunciando ad Apple il problema, non hanno ricevuto nessun tipo di risposta.

Riguardo a questa complicata situazione, Apple ha comunque dichiarato che rilasceranno della patch che andranno a risolvere questo grave bug. Se anche voi possedete un prodotto delle mela, potete tranquillizzarvi e stare tranquilli.

Tags
Back to top button
it_ITItalian
en_USEnglish it_ITItalian

AdBlock Rilevato

Questo sito non contiene annunci invasivi. Vi preghiamo di disabilitare AdBlock per poter continuare a navigare