Fotografia

Nikon Z: cosa ci ha convinto, e cosa meno, del nuovo sistema Mirrorless

Sono passati ormai giorni dalla presentazione delle prime fotocamere Fullframe Mirrorless Nikon Z. Per questo motivo si trovano online già moltissime prime impressioni che hanno messo in mostra i principali vantaggi, e anche i difetti, del nuovo sistema della casa giapponese. Ma cosa si salva realmente?

Nikon Z: punti positivi e negativi del nuovo sistema Mirrorless

A prima vista le nuove fotocamere di Nikon si mostrano con un design che di per sé ci ricordano tantissimo le Reflex della stessa casa. Basti guardare l’ormai iconica striscia rossa sull’impugnatura per far scaturire in noi la sensazione di familiarità.

Nikon ha dato l’impressione di aver messo dietro questo progetto tantissima volontà e le prime impressioni di moltissimi esperti del settore hanno dato credito a questa idea, ma esistono anche delle piccolezze, punti negativi nello specifico, che purtroppo mettono in evidenza la brusca accelerata della casa per poter presentare le macchine prima del tempo dovuto.

Nikon Z7 Fullframe Mirrorless
Nikon Z7

Tali piccolezze rendono immature alcune parti delle Mirrorless in questione e potrebbero così limitare in futuro le possibili vendite nel mercato odierno.



Purché le macchine attualmente testate erano pre-produzioni, è giusto comunque mettere in luce i punti negativi e positivi del nuovo sistema.

Cosa ci ha convinto delle nuove Mirrorless di Nikon

I punti positivi di queste nuove Nikon Z6 e Nikon Z7 sono molti e per questo motivo è più corretto iniziare da quest’ultimi:

Ergonomia

Il primo ad essere maggiormente apprezzato da tutti è sicuramente l’ergonomia del corpo macchina, un’ergonomia che ricorda le Reflex della stessa casa e che permette di poter scattare per molto tempo senza sentire la fatica.

Nikon Z6 Mirrorless Fullframe
Nikon Z6 Impugnatura

L’impugnatura si adatta a qualsiasi dimensione di mani e le varie ghiere/tasti sono raggiungibili senza nessun problema. Ad aumentare ancora di più il grip sono sicuramente gli ottimi materiali utilizzati per rivestire il corpo, materiali tropicalizzati e robusti.

Mirino elettronico

Un secondo punto positivo è sicuramente il mirino elettronico che, grazie alla sua grandezza e qualità, riesce a garantire una visione dell’inquadratura senza lag ad alta definizione.

Nikon Z7 Mirrorless Fullframe Mirino
Il Mirino elettronico della Z7 ha una risoluzione di 3.69M di punti.

Infatti, difficilmente troveremo grosse differenze con un mirino ottico, e potremo così godere dei vantaggi di uno elettronico. Nikon ha lavorato tantissimo per poter rendere il passaggio tra i due sistemi il meno indolore possibile, per questo troveremo subito naturale mettere l’occhio in questa nuova macchina.

Schermo e tasti fisici

Altri due punti a suo favore sono: l’ottimo schermo da 3,2 pollici, uno schermo che risponde benissimo alla pressione e che regala una straordinaria visione delle immagini grazie alla sua risoluzione di 2.1M di punti, e soprattutto il numero veramente alto di tasti funzione, sicuramente una feature molto apprezzata dai professionisti.

Nikon Z7 Schermo Touchscreen
Nikon Z6/Z7 Schermo

Il touchscreen e il joystick riescono a dialogare insieme benissimo offrendo così tutti gli strumenti adatti per poter scattare le nostre immagini. Risulta essere invece ancora un’incognita il sensore che, pur essendosi comportato bene durante la prova prodotto, necessita di altri test per confermare la sua bontà.

Cosa ci ha convinto meno delle nuove Mirrorless Nikon

Arriviamo alle note negative del nuovo sistema della casa giapponese. Come abbiamo detto prima molte di queste potranno in parte essere risolte con aggiornamenti firmware (essendo le prime macchine pre-produzioni), altre però rimarranno nella loro condizione attuale potendo così inficiare sulle vendite di questi prodotti.

Messa a fuoco

La prima nota negativa è purtroppo il sistema di messa a fuoco. Pur avendo quest’ultimo ben 493 punti AF sulla Nikon Z7 e 273 punti AF sulla Nikon Z6, si è dimostrato molto immaturo soprattutto in condizioni in cui il soggetto è in movimento. Secondo alcuni esperti del settore sembra che Nikon abbia scelto di adattare, il già collaudato sistema delle Reflex, sulle nuove Mirrorless, senza però aver avuto il tempo di raffinarlo nel migliore dei modi.

Nikon Z7 Autofocus
Nikon Z7 Autofocus

E così troveremo delle situazioni per cui il nostro soggetto non verrà agganciato e le fotografie verranno così sfocate. Una scelta alquanto discutibile quella di Nikon ma che speriamo possa essere risolta in tempi brevi.

Unico slot scheda XQD

Un altro problema è la sola presenza di un solo supporto di memorizzazione XQD, un supporto che si, permette di poter aumentare le prestazioni di salvataggio delle fotografie, ma che obbliga ad acquistare una scheda di memoria che in media costa molto di più di una normale SD.

Nikon Z6 Scheda
La Nikon Z6/Z7 ha un solo slot per schede XQD

Tutto questo potrebbe allontanare, non tanto il pubblico professionista, ma soprattutto gli amatori che sono abituati a far uso normalmente di altri tipi di sistemi di memorizzazione. Ma soprattutto la cosa più difficile da spiegare è la scelta di mettere un solo slot per le schede, una scelta che purtroppo, per motivi lavorativi, potrebbe allontanare molti clienti.

Poche ottiche a prezzi alti

Arriviamo all’ultimo punto negativo di questo sistema: la poca scelta di ottiche e soprattutto il loro prezzo di lancio. Sappiamo bene che non ci possiamo aspettare molti obiettivi all’uscita di un nuovo sistema (i tempi sono quelli d’altronde), quello che risulta inspiegabile è la scelta di Nikon di non trovare fin da subito accordi con altre aziende per offrire, almeno per ora, il minimo indispensabile per tutti e per tutte le tasche.

Nikon Z Ottiche
Nikon Z Ottiche

Le attuali ottiche del sistema Mirrorless sono molto poche e costringono a far uso di ottiche adattate con ovviamente, nella maggior parte dei casi, la perdita della messa a fuoco automatica. Nikon ha già annunciato l’uscita di un adattatore per gli obiettivi Reflex, una scelta che speriamo possa funzionare bene.

Cosa ci aspettiamo da Nikon per il futuro?

Nikon ha dimostrato negli anni di tenere ai suoi clienti e ai suoi prodotti, per questo motivo non ci sentiamo ancora in dovere di bocciare o promuovere queste nuove Mirrorless che, entro qualche mese, potrebbero avere dei grossi miglioramenti.



Quello sicuramente certo è che la casa giapponese ha forse rischiato troppo nel presentare prima del dovuto il suo nuovo sistema, una scelta che speriamo non condizionerà troppo negativamente il suo mercato.

Tags
Back to top button
it_ITItalian
en_USEnglish it_ITItalian

AdBlock Rilevato

Questo sito non contiene annunci invasivi. Vi preghiamo di disabilitare AdBlock per poter continuare a navigare