Mobile

Operatori telefonici: attenzione ai costi esorbitanti nei negozi

Gli operatori telefonici negli ultimi tempi stanno proponendo offerte sempre più al ribasso per acquisire più clienti. Ma tutto ciò farà veramente bene al mercato e ai commercianti?

Prezzi esorbitanti per l’acquisto di nuove sim nei negozi

Ultimamente stiamo ricevendo spesso segnalazioni da parte dei nostri lettori di alcune pratiche poco “lecite” dei negozi dei maggiori gestori mobili. Le segnalazioni fanno riferimento in modo particolare a tutti quei gestori telefonici che offrono offerte “sottobanco” per ritornare al vecchio gestore.

Nononstante queste offerte siano molto convenienti per il cliente, per il commerciante sembrerebbe di no. Infatti, moltissimi commercianti aggiungerebbero alle loro offerte proposte altri costi “extra”. Questi costi extra sono ricariche definite obbligatorie, costi delle sim elevati, piani a pagamento etc.. Aggiungendo tutti questi costi si è arrivato perfino a 60€ per una sola sim.

Come evitare questi costi esorbitanti per l’acquisto di una sim?

Esistono vari modi per evitare di pagare cifre esorbitanti per una sim. Tutti pensiamo che queste pratiche dei negozi siano illecite, ma purtroppo no. Per la legge italiana ogni libero commerciante può imporre a proprio piacimento i prezzi dei propri prodotti. Quindi se un commerciante decide di farsi pagare cara una sim è libero di farlo. Ma perchè questi aumenti?

Questi aumenti sarebbero giustificati dai bassissimi guadagni che ricavano i commercianti dalle offerte winback. Infatti, se prima il guadagno era un minimo, ora è assolutamente zero. L’unica fonte di guadagno sono le ricariche e la vendita delle sim. Per evitare costi improvvisi, sarebbe cosa giusta chiedere preventivamente i costi della sim e dell’offerta. Se i costi da quel negoziante risultano troppo alti, basta semplicemente sceglierne un altro.

Che fine hanno fatto le sim a consumo?

Le sim a consumo poi si sono pressochè estinte. Non esiste alcun gestore, virtuale o non virtuale che non ti offra una sim senza all’interno una promozione. I motivi sono abbastanza chiari a tutti. Il motivo principale è che la sim a consumo un domani può essere oggetto di portabilità del numero. Un altro motivo può essere che nel 2018 una sim a consumo è molto anacronistica stando anche i costi comunque alti per chiamare, navigare o inviare sms con il credito residuo. Ma a livello commerciale il problema più grosso è l’incasso quasi nullo che si ha dall’attivazione di una sim a consumo.

Perciò nonostante il mercato telefonico offra ottime offerte a prezzi pressochè bassi, ancora ci sono moltissimi problemi da risolvere. Tutti desideriamo offerte chiare, trasparenti, giuste e facili da attivare ma il nostro pensiero va sempre a tutti coloro che ogni mattina aprono la loro saracinesca e trovano il coraggio per andare avanti in Italia.

Grazie per aver letto!😀

Potrebbe anche interessarti: Lycamobile lancia ITALY Gold minuti, sms e 20 GB a 10€ al mese | Nuova offerta TIM 7 ExtraGo New: minuti illimitati e 20 GB a 7€ al mese | Vodafone tenta i suoi ex clienti che sono passati ad Iliad | Wind Smart Top 40: 1000 minuti e 40 GB a 6,99 al mese | Tre Italia: 4 nuove offerte PLAY per gli ex clienti

Tags
Back to top button
it_ITItalian
en_USEnglish it_ITItalian

AdBlock Rilevato

Questo sito non contiene annunci invasivi. Vi preghiamo di disabilitare AdBlock per poter continuare a navigare